Segni di psoriasi in uomini, donne, bambini, analisi, diagnosi

sintomi della psoriasi sulla testa

Secondo le statistiche, il 4% della popolazione mondiale soffre di psoriasi. Una malattia cronica che interrompe la naturale rigenerazione delle cellule dermiche è incurabile, e quindi è importante conoscere i primi segni della psoriasi per non perdere l'inizio del processo patologico. Nelle fasi avanzate, eliminare i sintomi è molto più difficile.

Come manifesta la psoriasi i primi segni

Un'eruzione monomorfa che appare in varie parti del corpo e nei primi giorni assomiglia di più a una reazione allergica è considerata il primo segno dello sviluppo della psoriasi. Tuttavia, questo non è del tutto vero.

Se fino a poco tempo fa il disturbo era considerato una patologia cutanea, oggi è consuetudine considerarlo come una malattia sistemica. In considerazione di ciò, i primi campanelli d'allarme sono il deterioramento dello stato fisico e psicologico del paziente, la depressione, la stanchezza cronica.

Inoltre, indipendentemente dalla localizzazione e dalla forma della psoriasi, tutti i sintomi iniziano ad apparire uno per uno in una chiara sequenza:

  • L'acne singola appare su varie parti del corpo. Esternamente, le papule psoriasiche sono simili a un'eruzione allergica.
  • L'eruzione colpisce nuove aree del corpo, l'area interessata della pelle si espande gradualmente.
  • Le singole papule crescono e si fondono in grandi focolai di infiammazione chiamati placche psoriasiche.
  • Le lamine ungueali sono ricoperte da piccole inclusioni, esfoliano e persino esfoliano dal letto ungueale: questi sintomi sono caratteristici solo per la psoriasi ungueale.
  • Appaiono prurito e bruciore. Nelle fasi iniziali della psoriasi, tali sintomi non sono ancora pronunciati e potrebbero non disturbare affatto il paziente, tuttavia, man mano che la malattia si diffonde, crescono e possono causare molta sofferenza a una persona.
  • Squamatura - le placche psoriasiche sono ricoperte da morbide e piccole scaglie argentee che si sfaldano dalla superficie delle papule e sono molto simili alla forfora.
  • Quando le squame vengono raschiate, si formano microfratture sui focolai di infiammazione e appare il potassio nel sangue.

Questo processo è piuttosto pericoloso, poiché un'infezione può essere introdotta attraverso la pelle ferita e aggravare il corso del processo patologico.

I primi segni di psoriasi possono comparire a qualsiasi età, ma di solito si manifesta tra i 18 ei 20 anni.

Segni di psoriasi nelle donne

La psoriasi colpisce allo stesso modo sia gli uomini che le donne: i sintomi, i segni e le caratteristiche del decorso della malattia sono simili. Ma i primi segni di malattia nel gentil sesso possono apparire non solo in luoghi caratteristici, ma anche nell'area bikini, sulle labbra, nella zona inguinale. Esternamente, le manifestazioni sembrano piccoli brufoli di un colore leggermente rosato e, quindi, sono facili da confondere con qualsiasi malattia venerea.

La natura della progressione della psoriasi differisce a seconda delle caratteristiche individuali dell'organismo e dei fattori provocatori. Quindi, le papule psoriasiche possono apparire in gran numero in poche ore e una donna può anche avvertire un deterioramento della sua salute un paio di giorni prima della comparsa di segni esterni.

Insieme ai sintomi generali della fase iniziale della psoriasi, si osserva anche un'intossicazione generale del corpo nel gentil sesso.

macchia psoriasica sulla pelle

Segni di psoriasi negli uomini

Nei rappresentanti del sesso più forte, la prima esacerbazione si verifica all'età di 15-30 anni, poiché è durante questo periodo che stabilizzano l'equilibrio ormonale nel corpo.

I primi segni di psoriasi negli uomini sono gli stessi delle donne. In primo luogo, compaiono papule, che crescono, si fondono e formano placche psoriasiche. Sulle lesioni compaiono scaglie grigie, che si staccano e provocano prurito costante e sensazione di bruciore delle zone infiammate del corpo.

L'unica caratteristica è il possibile danno agli organi genitali esterni, compresa la testa del pene.

Manifestazione della malattia nei bambini

La psoriasi non tiene conto dell'età e colpisce anche i neonati. Nei pazienti giovani, la patologia cutanea si comporta in modo molto insidioso, il suo decorso non è simile allo sviluppo della malattia negli adulti. Le prime eruzioni cutanee possono comparire non solo su gambe, braccia, gomiti e altri luoghi tipici, ma anche sul viso e sulle mucose (lato interno delle guance).

Più spesso, le papule psoriasiche compaiono nelle pieghe della pelle, motivo per cui vengono spesso confuse con dermatite da pannolino o dermatite da pannolino. Di conseguenza, è possibile diagnosticare la psoriasi in una fase successiva e il trattamento diventa più complicato.

Prima di tutto, il bambino presenta arrossamenti sulla pelle, poi vengono ricoperti da uno strato cheratinizzato, esfoliati e macerati. Il bambino diventa irrequieto, meno attivo, il prurito e la sensazione di bruciore lo preoccupano.

Diagnostica della psoriasi

La psoriasi ha i suoi tratti caratteristici che non sono più caratteristici di nessun'altra forma di patologia. Pertanto, un dermatologo esperto può fare una diagnosi solo sulla base di un esame visivo e della raccolta dei reclami dei pazienti. Di norma, non sono prescritti test speciali. Il medico esamina le unghie e la pelle, stabilisce la localizzazione delle placche psoriasiche.

Tuttavia, con la psoriasi nei bambini o un'eruzione cutanea in luoghi insoliti, nonché con stadi avanzati della malattia, è possibile prescrivere quanto segue:

  1. Biopsia delle aree colpite
  2. Raggi X: quando i medici sospettano che un paziente abbia l'artrite psoriasica
  3. Semina per microflora - al fine di escludere la presenza di infezioni batteriche nelle aree colpite
  4. Test eseguito con idrossido di potassio - esclude la presenza di microrganismi fungini nelle placche psoriasiche

Quando si eseguono misure diagnostiche, il medico deve determinare i seguenti fatti:

  • Forma di psoriasi
  • La sensibilità del corpo del paziente a determinati farmaci
  • Età del paziente
  • La qualità della vita è importante per identificare i fattori scatenanti della psoriasi
  • La gravità dei sintomi e lo stadio di progressione della malattia

Analisi per la psoriasi

Pertanto, non ci sono test per la psoriasi. Tuttavia, i medici consigliano di sottoporsi a diversi test diagnostici che escludono la presenza di malattie concomitanti. Questi includono:

Gli esami del sangue generali e biochimici nelle fasi iniziali della psoriasi non cambiano. Ma, se sono interessate ampie aree della pelle, l'equilibrio del sale viene disturbato.

  • Un esame del sangue generale consente di determinare il livello dei leucociti, la velocità di eritrosedimentazione ed escludere l'anemia.
  • Biochimico: esclude il fattore reumatoide e determina il livello di acido urico. Inoltre, tali studi consentono di escludere allergie a determinate sostanze nei preparati medicinali e prevenire effetti collaterali dal loro uso.
  • Analisi delle feci per uova di elminti.
  • Analisi delle urine per determinare l'equilibrio generale dell'acqua-sale del corpo.

Tali studi sono estremamente importanti, poiché aiutano a determinare la causa della psoriasi (malfunzionamento dell'ECT, diabete mellito e altri) e, di conseguenza, consentono di prescrivere un trattamento adeguato.

Quale medico contattare ai primi segni della malattia

Poiché la psoriasi colpisce principalmente la pelle, alle sue prime manifestazioni, dovresti consultare un dermatologo o un dermatovenerologo. Oltre a un esame visivo, questo medico ti invierà per ulteriori test diagnostici e con un alto grado di probabilità ti consiglierà di contattare altri specialisti.

Ma ricorda che la psoriasi è solitamente considerata una malattia sistemica e quindi, per identificare i fattori provocatori, il medico può inviare un rinvio ai seguenti specialisti:

  • A un reumatologo - se si sospetta un'artropatia psoriasica
  • Gastroenterologo - per escludere l'interruzione del tratto gastrointestinale
  • Endocrinologo - spesso la psoriasi è causata da disturbi della tiroide
  • Cardiologo
  • Nefrologo
  • Neurologo - lo stress e altri disturbi mentali possono essere sia la causa della psoriasi che le sue conseguenze
psoriasi ai gomiti

Come riconoscere la psoriasi a casa

Considerando tutto quanto sopra, possiamo concludere che è quasi impossibile riconoscere la psoriasi nella fase iniziale a casa. Piccole papule singole, che sono il primo segno di patologia, praticamente non causano sospetti. Sono simili a piccoli brufoli, hanno un colore rosa tenue e si trovano in piccole quantità sul corpo. In considerazione di ciò, vengono spesso confusi con una reazione allergica e non hanno fretta di vedere un dermatologo.

Prima di tutto, quando compaiono le prime papule, il paziente deve analizzare il suo stato di salute nei giorni scorsi. Se c'era debolezza, depressione, stanchezza costante e sonnolenza, non è consigliabile esitare ad andare da uno specialista.

È anche importante monitorare queste papule. Se ce ne sono di più, compaiono in posti nuovi, crescono, si fondono e sulla loro superficie si forma una piccola crosta grigia, questo è il primo segno di psoriasi. Il paziente può anche riconoscere il disturbo dalla crescente sensazione di bruciore e prurito nelle zone colpite.

Come distinguere la psoriasi da altre condizioni

La psoriasi può essere distinta da altre malattie per la natura delle papule. Prima di tutto, hanno un carattere simmetrico, ad esempio, appaiono contemporaneamente su entrambi i gomiti, i piedi, i palmi, ecc. Le stesse placche psoriasiche hanno anche alcune caratteristiche che sono caratteristiche solo di questa patologia:

  • Forma rotonda
  • Bordi lisci e nitidi
  • Il colore delle aree cutanee interessate varia dal rosa tenue al rosso pronunciato
  • La superficie è ricoperta di scaglie grigie che compaiono prima all'interno della placca, formando un bordo rosa. Solo con il progredire della malattia, coprono l'intera area interessata.

Prima di tutto, tali eruzioni cutanee compaiono nei luoghi in cui la pelle è danneggiata (ustioni, graffi, ferite).

Placche secche sulla pelle

Un segno tipico della psoriasi è la comparsa di placche secche sulla pelle che sporgono leggermente al di sopra della superficie del derma, hanno una tinta rossastra e sono ricoperte da croste grigie. Molto spesso, questo fenomeno si verifica prima nei punti della pelle, che sono più suscettibili a danni meccanici o attriti: sotto le ginocchia, sulle pieghe dei gomiti, nei glutei.

Con lo sviluppo della malattia, la pelle diventa ruvida e secca, gradualmente le squame morbide si trasformano in croste difficili da separare che coprono uniformemente la placca psoriasica. Ciò accade a causa del fatto che le cellule del derma maturano rapidamente e si estinguono rapidamente, stratificandosi su aree patologiche. La disidratazione e la disidratazione costante portano a una rapida cheratinizzazione.

Qual è la triade della psoriasi?

Parlando dei segni caratteristici del processo patologico in esame, non si possono non citare tre fenomeni chiamati triade psoriasica. Sono loro che consentono al medico di diagnosticare correttamente sulla base solo di un esame visivo e di iniziare un trattamento tempestivo senza perdere tempo in ulteriori esami.

Tre sintomi unici che accompagnano solo la psoriasi sono:

  1. La comparsa di una macchia stearica è un fenomeno caratterizzato dalla comparsa di squame sulle zone del corpo interessate. Raschiano facilmente il corpo e rivelano una macchia che ricorda molto una goccia di cera o stearina.
  2. Film terminale, chiamato anche psoriasico. L'essenza del fenomeno è che se pulisci una placca psoriasica dalle squame, su di essa apparirà un film sottile, molto simile a uno lucido.
  3. Fenomeno di Auspitz o rugiada sanguinante: se l'integrità del film terminale viene violata, sulla sua superficie appariranno goccioline di sangue.

Cos'è una targa dazio

Le persone che soffrono di qualsiasi forma di psoriasi hanno spesso una cosiddetta "placca di cane da guardia" sui loro corpi. È un singolo elemento psoriasico e nella maggior parte dei casi è localizzato appena sotto le ginocchia oi gomiti. Tali eruzioni cutanee si osservano a lungo sul corpo, mentre il disturbo stesso può essere in fase di remissione prolungata, senza ricordarsi di nulla.

Gli esperti ritengono che non sia necessaria una terapia attiva in caso di tali singole eruzioni cutanee. Non causa disagio ai pazienti e praticamente non risponde al trattamento. Allo stesso tempo, con un effetto complesso sul corpo, e questa è una corretta alimentazione, e l'osservanza di misure preventive, e persino l'uso di farmaci che influenzano la psoriasi, una tale "placca di cane da guardia" svanisce e diventa quasi invisibile.

I primi segni della malattia sui gomiti

È stato notato che spesso la psoriasi nelle persone di mezza età è localizzata sui gomiti. Il quadro clinico è il seguente:

  • Un'eruzione cutanea infiammata appare sulle pieghe degli arti (può essere osservata non solo sui gomiti, ma anche sulle ginocchia). Le papule hanno diametri diversi e si ingrandiscono gradualmente.
  • Se non trattate, le papule si uniscono per formare lesioni grandi e diffuse note come placche psoriasiche.
  • Sulle superfici di grandi focolai di infiammazione compaiono scaglie argentee, che si separano facilmente dalla pelle.
  • Quando si rimuovono le squame, il paziente può osservare il fenomeno del film terminale e della rugiada del sangue.
  • In alcuni casi, la superficie delle papule è ricoperta di squame solo all'interno. In considerazione di ciò, si nota un bordo rossastro intorno all'area interessata.

La psoriasi sui gomiti ha un decorso ondulato e, nonostante il fatto che quasi tutti i sintomi scompaiano nella fase di remissione, sulla pelle rimangono macchie appena percettibili. Se lo stadio della malattia è già in corso, le placche psoriasiche non si dissolvono e praticamente non cambiano nemmeno con la terapia più aggressiva. In questo caso si tratta di una vecchia forma di psoriasi.

Segni di una malattia sulla testa

Spesso la psoriasi colpisce il cuoio capelluto, e questo non è sorprendente. È in questi luoghi che la pelle è spesso sottoposta a stress meccanico. Nelle prime fasi, è quasi impossibile rilevare l'inizio del processo patologico sulla testa, poiché non ci sono chiari sintomi clinici.

Il paziente non si accorge delle crescenti eruzioni cutanee, prende squame bianche per la forfora e quindi inizia a suonare l'allarme quando la patologia passa in uno stadio avanzato.

I principali sintomi della psoriasi sulla testa includono:

  • Prurito e bruciore
  • La comparsa di crepe e graffi sulla pelle
  • Piccole squame si ingrossano e si addensano
  • Forfora biancastra e grave

Se la psoriasi del cuoio capelluto non viene curata in tempo, si diffonde e va oltre il cuoio capelluto. Spesso si diffonde alla fronte, alle orecchie e al collo del paziente.

L'inizio della malattia alle mani

Il modo in cui la malattia si manifesta sulle mani dipende in gran parte dalla sua forma. I seguenti tipi di psoriasi si distinguono sui palmi e sui piedi:

  • Pustoloso o Barbera - caratterizzato da un decorso rapido e sintomi pronunciati. Le prime papule che compaiono in questi luoghi crescono rapidamente, formano vesciche con essudato. Poiché la superficie interessata è costantemente umida, le squame psoriasiche diventano rapidamente ruvide e danno una sensazione di bruciore e prurito. La pelle diventa rossa, si gonfia, si infiamma e si sfalda.
  • La forma cornea della psoriasi è caratterizzata dalla comparsa sui palmi di placche psoriasiche di forma rotonda, di colore giallo e una struttura densa.
  • Psoriasi delle unghie: numerose depressioni si formano sulle unghie, la placca cambia colore in giallo. Man mano che le unghie progrediscono, diventano fragili, si spaccano e si sfaldano dalla lamina ungueale.

In qualsiasi forma, i primi sintomi compaiono e progrediscono molto rapidamente. E poiché il paziente avverte forte prurito, bruciore, dolore e disagio, è abbastanza semplice diagnosticare il disturbo, ma il trattamento sarà lungo e difficile.

I primi segni di psoriasi sulle unghie

Anche le unghie sono spesso colpite dalla psoriasi e un tale processo patologico nelle prime fasi è accompagnato da sintomi pronunciati:

  1. Sindrome del ditale: la lamina ungueale è ricoperta da piccole fosse, che si trovano casualmente sulle unghie dei piedi e delle mani.
  2. L'ocnomicosi è un sintomo che ricorda lo sviluppo del fungo delle unghie. La lamina ungueale inizia a staccarsi dal letto, polvere e sporco si accumulano sotto di essa, a seguito della quale l'unghia inizia a cambiare colore in giallo sporco. Sotto la placca si può inoltre notare la comparsa di papule psoriasiche circondate da un bordo rosso.

In rari casi, il processo patologico inizia con il fatto che la lamina ungueale diventa ruvida e deformata. In caso di trattamento prematuro, con qualsiasi sviluppo di psoriasi, la lamina ungueale è completamente separata dal letto ungueale.

Come inizia la psoriasi infantile?

Nei bambini piccoli e nei neonati, la psoriasi si sviluppa in modo diverso rispetto agli adulti e quindi è difficile diagnosticarla nelle fasi iniziali della malattia. Si segnalano le seguenti caratteristiche:

  • Rossore e piccole eruzioni cutanee si formano nelle pieghe della pelle. Esternamente, questo sintomo è simile a una leggera dermatite da pannolino.
  • La pelle delle zone colpite non è ricoperta di scaglie bianche, ma solo occasionalmente subisce mecerazione o esfoliazione.
  • Le placche psoriasiche possono apparire in luoghi che non sono tipici per loro, vale a dire sulla lingua, sui lati esterni delle guance. Nei bambini in età prescolare, i genitali e il viso possono essere colpiti dalla psoriasi.

È possibile distinguere chiaramente le papule psoriasiche nelle fasi iniziali solo se il bambino ha già raggiunto l'età di due anni. In questo caso, le aree colpite sono già coperte di squame, il bambino soffre di prurito e può parlarne con i genitori. Di conseguenza, la diagnosi è più facile.

Fasi di sviluppo della malattia

I primissimi segni di psoriasi sono un peggioramento generale della salute del paziente. La persona sperimenta stanchezza e depressione costanti. Quindi iniziano a svilupparsi sintomi visibili, che attraversano tre fasi:

  1. Stadio progressivo della psoriasi: le singole papule crescono attivamente in tutto il corpo, tutte le nuove aree del derma sono coinvolte nel processo patologico. In questa fase si manifestano sintomi come la formazione di placche psoriasiche, desquamazione, prurito e bruciore.
  2. Stazionario: lo stadio della malattia in cui si ferma lo sviluppo di tutti i sintomi. Nuove lesioni non compaiono sul corpo e quelle esistenti non continuano ad aumentare.
  3. Regressivo: tutti i sintomi della psoriasi vengono a mancare. A poco a poco, partendo dal centro, le placche psoriasiche si dissolvono, il paziente non avverte prurito e bruciore. Nella maggior parte dei casi, tutte le manifestazioni visibili della psoriasi scompaiono completamente, occasionalmente rimangono solo aree del derma con pigmentazione alterata.

Previsione

La psoriasi diagnosticata precocemente è facile da trattare. Nelle fasi successive, la terapia sarà più lunga e la fase di remissione sarà più breve. Ma in generale, nulla minaccia la vita del paziente.

Complicazioni e conseguenze pericolose sono possibili solo nei seguenti casi:

Un'altra malattia cronica si unisce alla psoriasi, che aggrava il decorso della malattia.

La presenza di malattie autoimmuni rende il decorso della malattia assolutamente imprevedibile e quindi le complicazioni sono del tutto possibili.

Nonostante la relativa "sicurezza" della psoriasi per le persone sane, non dovresti trascurare il consiglio dei medici e violare il regime di trattamento scelto. Altrimenti, può unirsi un'infezione e quindi sono possibili complicazioni della psoriasi sotto forma dell'insorgenza della sua forma pustolosa generalizzata.

Profilassi

Conoscendo la sua malattia, il paziente deve seguire tutte le misure preventive. Se ciò non viene fatto, la fase di remissione sarà breve e presto tutti i sintomi spiacevoli ricorderanno di nuovo a se stessi.

E così, con la psoriasi si consiglia:

Condurre uno stile di vita sano, che implica: rifiuto completo delle cattive abitudini; osservanza della corretta modalità di lavoro del riposo; pace fisica ed emotiva.

Segui una dieta. Controindicato: cibi fritti e affumicati; cibi con carboidrati vuoti; carni e pesce grassi; salato e troppo piccante. Si consiglia di concentrarsi su pollame magro, cereali, frutti di mare, verdure e frutta. Allo stesso tempo, è necessario utilizzare una quantità sufficiente di acqua potabile.

Prenditi cura del tuo corpo: indossa abiti larghi realizzati con tessuti naturali; utilizzare solo cosmetici comprovati; idratare costantemente la pelle; rafforzare l'immunità.

Tra l'altro, il paziente, anche con remissione prolungata, dovrebbe visitare regolarmente il medico.