Come inizia la psoriasi, segni, sintomi, cause

chiazze psoriasiche sulla pelle

Poiché le cause della psoriasi non sono note in modo affidabile fino ad oggi, nessuno è immune dallo sviluppo di questa malattia cronica. Ecco perché è necessario sapere come inizia la psoriasi per non perdere la fase iniziale della malattia e fornire un trattamento tempestivo.

Ci sono una serie di segni che caratterizzano solo questa malattia, ma a seconda del suo stadio, forma, tipo, possono comparire sintomi specifici.

L'inizio di tutte le forme di psoriasi: i primi sintomi

I primi segni di psoriasi sono generalmente simili a quasi tutte le altre malattie. Il paziente sperimenta stanchezza cronica, depressione e depressione. Inoltre, indipendentemente dalla forma, una piccola eruzione cutanea progredisce sul corpo, la cui dimensione non supera il diametro di una capocchia di spillo.

Man mano che la patologia si sviluppa, tali papule crescono e possono raggiungere una dimensione di 4-8 centimetri. La pelle inizia a staccarsi, le placche si fondono in un'unica massa continua.

È facile distinguere un'eruzione cutanea caratteristica della psoriasi da altre malattie dermatologiche da tali segni tipici:

  • Forma rotonda delle papule psoriasiche;
  • Bordi chiari dell'area interessata;
  • Colore rosa intenso o rossastro delle eruzioni cutanee;
  • Squame argenteo-biancastre che ricoprono la pelle affetta da psoriasi.

Di norma, le prime eruzioni cutanee compaiono in quelle aree in cui la pelle ha subito danni meccanici o chimici (congelamento, ustioni, graffi, ferite). Non è raro che un paziente provi un forte prurito, ma questo non è un segno chiave dell'inizio della psoriasi e può essere troppo pronunciato o del tutto assente.

La malattia ha tre sintomi unici, caratteristici solo di questa patologia, che consentono di raccontare con precisione l'inizio dello sviluppo della malattia:

  1. Il fenomeno della macchia di stearina: le squame che si formano sulle aree interessate della pelle sono facilmente separate dalla superficie. Dopo che sono stati esfoliati, c'è una macchia sotto le squame che ricorda fortemente una goccia di cera o stearina.
  2. Il fenomeno del film terminale (psoriasico): se le squame vengono rimosse dalla placca, si osserva un film sottile sotto di esse, che coprirà l'intera area della pelle infiammata. Questa pellicola terminale è completamente trasparente e bagnata. Sembra dovuto alla mancanza di uno strato granulare del derma.
  3. Fenomeno di Auspitz o sanguinamento puntuale. Se il film terminale viene rimosso, sulle ferite appariranno piccole goccioline di lividi. Assomigliano molto alla rugiada.
psoriasi sui palmi

I primi sintomi dello sviluppo della psoriasi dipendono dalla forma della malattia. Quindi, è consuetudine distinguere diverse forme della malattia, che sono caratterizzate da caratteristiche speciali:

  • Sulla pelle compaiono pustole di psoriasi pustolosa, che iniziano a riempirsi di pus.
  • La psoriasi non pustolosa è una forma semplice della malattia caratterizzata da grandi lesioni.
  • Forma volgare: viene diagnosticata nel 90% dei pazienti e presenta segni specifici. Il vantaggio inizia con la comparsa di papule rosse nei gomiti, nella testa, nella parte bassa della schiena e nelle ginocchia. Lo strato superiore dell'epidermide nel sito delle papule viene facilmente rimosso, sotto la crosta compaiono piccole ferite sanguinanti.
  • A forma di lacrima: il nome parla da sé: sulla pelle compaiono un numero incalcolabile di piccole eruzioni cutanee simili a "goccioline". La dimensione di tali brufoli può essere sia molto piccola che significativa, con un pisello. A poco a poco, le papule si uniscono, coprendo ampi segmenti del corpo, appare la triade di sintomi che abbiamo descritto sopra.
  • Seborroico - espresso dalla comparsa di papule sul cuoio capelluto. Oltre all'abbondante peeling, il paziente potrebbe non sperimentare nulla per molto tempo;
  • Eritrodermico: oltre a eruzioni cutanee, forte prurito e disagio, il paziente può avere un aumento della temperatura corporea e forti tremori;
  • A forma di placca: le papule formate nella fase iniziale della malattia si fondono in grandi focolai. Le aree colpite sono ricoperte da squame argentate;
  • A forma di moneta: le placche che sono apparse hanno bordi lisci e possono raggiungere dimensioni fino a 5 mm;
  • Macchiato;
  • L'eritroderma psoriasico è una forma grave che colpisce principalmente gli uomini. Le lesioni sono più simili a un'ustione, mentre il paziente sperimenta un'intossicazione acuta con un rapido deterioramento delle condizioni, vomito, febbre. Mostrando ricovero urgente;
  • Artrite psoriasica: l'eruzione cutanea può essere completamente assente, mentre c'è un pronunciato gonfiore delle articolazioni, il paziente avverte un forte dolore durante il movimento.

È anche importante dove inizia la psoriasi. Quindi, sia negli adulti che nei bambini, può essere localizzato nella zona:

  1. Mani e gomiti;
  2. Cuoio capelluto peloso;
  3. chiodo;
  4. Articolazioni (artrite psoriasica);
  5. Gambe e suole.

Come altre malattie, la psoriasi attraversa diverse fasi, che si esprimono in modi diversi e hanno sintomi specifici:

pelle pruriginosa con psoriasi

Progressivo: la fase in cui la pelle viene attivamente colpita. Il paziente avverte un forte prurito, la pelle è squamosa.

Stadio stazionario: le lesioni cessano di crescere, attorno a loro si formano pieghe specifiche.

Regressivo: lo stadio della psoriasi, in cui i sintomi iniziano a diminuire. Le placche scompaiono dalla superficie della pelle, la pelle con pigmentazione alterata rimane sotto di esse - presto il colore della pelle si uniforma.

Lo sviluppo della malattia nei bambini

Non è raro che una tale malattia si manifesti nei bambini, compresi i neonati. I segni della psoriasi nei bambini non sono così pronunciati come negli adulti, inoltre sono molto diversi.

Quindi, nella fase iniziale, sulla pelle del bambino iniziano a comparire piccole eruzioni cutanee, che possono essere facilmente confuse con dermatite da pannolino. Lo strato corneo delle zone colpite subisce macerazione e può periodicamente esfoliare.

È possibile distinguere l'insorgenza della psoriasi dalla dermatite da pannolino per arrossamento chiaro e luminoso, localizzazione in determinati punti e coinvolgimento nel processo delle pieghe inguinali.

Spesso gli adulti sono preoccupati per la domanda se la pelle nei bambini affetti da psoriasi prude. Sì, questo è vero, il bambino può provare un forte prurito, essere piagnucoloso e passivo. Per questo motivo, si raccomanda vivamente che quando tali sintomi compaiono nell'aggregato, si raccomanda di consultare un dermatologo con l'intenzione di non permettere alla malattia di progredire.

L'area di localizzazione della psoriasi nei bambini differisce dagli adulti. Quindi, il rossore nei bambini si osserva più spesso sulle mucose degli organi genitali, sul viso, nelle pieghe naturali della pelle e persino sul cuoio capelluto, dove si osserva il maggiore accumulo di croste.

Nei bambini di età superiore ai due anni, i sintomi della psoriasi sono più pronunciati. Appaiono papule, che sono ben delimitate e su di esse si forma una pelle squamosa. Molto spesso, la malattia si manifesta sulla pelle delle mani e dei piedi. Nei bambini di età superiore ai 10 anni, si osserva sul cuoio capelluto.

Un'altra differenza tra l'insorgenza della malattia nei bambini e negli adulti è un periodo più lungo di esacerbazione della malattia. Pertanto, è possibile prendere una decisione su cosa fare solo dopo aver consultato un dermatologo e solo dopo un esame completo del bambino.

Rivolgersi agli specialisti in modo tempestivo, ovviamente, non consentirà di curare completamente la malattia, ma consentirà di eliminare le manifestazioni dolorose e ottenere una remissione a lungo termine.

La psoriasi può anche essere congenita. Naturalmente, tali casi sono estremamente rari, ma il pericolo risiede nella complessità della diagnosi. Molto spesso, la psoriasi congenita viene confusa con candidosi, morbo di Ritter, ittiosi congenita, mastocitosi, dermatite atopica.

I sintomi della psoriasi infantile possono variare a seconda della sua forma:

  • La psoriasi maculata si sviluppa prevalentemente dopo un'infezione da stafilococco. Papule di dimensioni fino a un centimetro compaiono su tutto il corpo e sugli arti. La malattia progredisce rapidamente.
  • La psoriasi pustolosa è estremamente rara nei bambini. Con questa forma, il derma è coperto da una piccola quantità di papule, che si congelano nella loro crescita per diverse settimane, quindi iniziano a fondersi in focolai, coprendo aree significative della pelle.
  • L'eritroderma psoriasico nei bambini è più lento che negli adulti. La pelle diventa infiammata e squamosa.
  • L'artrite psoriasica asimmetrica è più comune nei bambini che negli adulti. Prima di tutto viene colpito il derma, poi le articolazioni delle gambe e delle braccia. Di norma, la malattia si sviluppa 10 anni dopo che le eruzioni psoriasiche sono apparse per la prima volta sulla pelle. Con questo modulo, i bambini sono preoccupati per il dolore alle articolazioni durante qualsiasi sforzo fisico.
  • La psoriasi delle unghie è rara. Tuttavia, si verifica nel 15% dei bambini e l'unico sintomo di questa forma può essere solo eruzioni cutanee.

Come si sviluppa l'artrite psoriasica?

L'artrite psoriasica è una forma sgradevole della malattia che colpisce le articolazioni. A volte la patologia colpisce anche i dischi intervertebrali.

L'insorgenza di questa forma della malattia è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • C'è una deformazione delle articolazioni (solitamente le mani oi piedi) e danno degenerativo alle borse articolari;
  • Le papule compaiono sulla superficie delle articolazioni. Ciò non accade sempre, poiché la struttura delle articolazioni cambia prima di tutto, dopo una pronunciata sindrome del dolore possono comparire eruzioni cutanee.
  • Il paziente avverte rigidità nei movimenti, poiché c'è dolore alle articolazioni, che aumenta al buio.
  • La lunghezza delle dita diventa notevolmente più piccola, c'è un forte gonfiore degli arti.

L'artrite psoriasica inizia nelle piccole articolazioni dei piedi o delle mani. Con una terapia prematura, colpisce ginocchia e gomiti, in casi particolarmente avanzati soffrono anche le articolazioni intervertebrali.

Questa forma della malattia si verifica in circa il 30% dei pazienti affetti da psoriasi. La caratteristica fondamentale è che in un gran numero di casi sulla pelle non compaiono papule e placche caratteristiche, la malattia è nascosta.

Poiché la malattia inizia allo stesso modo dell'artrite reumatoide, il medico prescriverà sicuramente dei test per il fattore reumatoide, assicurati di chiedere al paziente la presenza di psoriasi in uno dei consanguinei.

L'inizio della malattia sulle mani

Diverse forme di psoriasi si distinguono sulle mani e anche i sintomi generali sono diversi di conseguenza.

Psoriasi pustolosa: molto spesso, i pazienti notano la comparsa di macchie rosse piene di pus sugli avambracci e sui palmi delle mani. Man mano che la malattia si sviluppa, questi piccoli brufoli si fondono, formando "laghi purulenti". La forma più pericolosa e dolorosa è la psoriasi pustolosa dei palmi delle mani. È caratterizzato da ampio gonfiore, sviluppo di nefropatia, comparsa di fenomeni distrofici.

A forma di lacrima - una forma in cui la psoriasi inizia a svilupparsi dall'avambraccio e dalla parte superiore delle braccia. Le aree interessate nella loro forma assomigliano fortemente a gocce, da cui il nome.

La psoriasi a placche è un nome significativo, ovvero sulla pelle compaiono placche di dimensioni considerevoli, che presto si ricoprono di croste bianche.

Psoriasi delle unghie delle mani: sulle lamine ungueali compaiono linee trasversali o longitudinali di colore bianco o grigio. I pazienti notano un ispessimento della pelle intorno all'unghia, iniziano gradualmente ad allentarsi e l'intera lamina ungueale viene distrutta.

A seconda di dove è localizzata la psoriasi, la malattia può iniziare con vari sintomi:

  • Sui palmi: la pelle diventa rossa e si gonfia, appaiono i calli che prudono molto, lo strato superiore dei palmi diventa ruvido.
  • Sulle dita e sulle mani: gonfiore delle dita, infiammazione della pelle, desquamazione dell'area interessata, punti screpolati, dolore pronunciato e forte prurito.

Lo sviluppo della psoriasi sui gomiti e sulle ginocchia

Se parliamo dello sviluppo della psoriasi sulle ginocchia e sui gomiti, i primi sintomi caratteristici sono eruzioni cutanee di vario diametro su queste aree della pelle.

Con il progredire della malattia, le lesioni tendono a diffondersi perifericamente. Quindi, i singoli elementi che sono apparsi gradualmente si fondono, formano estese placche psoriasiche e significative lesioni diffuse.

È possibile sospettare l'insorgenza della psoriasi alle ginocchia e ai gomiti dai seguenti segni:

  • La superficie della pelle colpita è ricoperta da squame argentate ben definite, facilmente rimovibili per azione meccanica.
  • Se si tenta di rimuovere le squame dall'area interessata, verrà rimosso anche un film sottile (terminale), sotto il quale il paziente vedrà un'area rosa-rossa della pelle, spesso intervallata da sangue.
  • Alcuni pazienti notano che sulla pelle dei gomiti e delle ginocchia compaiono papule con un bordo pronunciato. Le scale in questo caso sono completamente assenti.

Inoltre, i sintomi sono molto diversi dallo stadio della malattia:

  • La fase acuta della malattia è caratterizzata dalla rapida crescita dell'infiammazione sulla pelle, forte prurito e gonfiore della pelle.
  • Regressione - durante questo periodo, le aree infiammate della pelle diventano meno colorate di rosso. A volte il colore della pelle è completamente uniformato, senza lasciare tracce di psoriasi. Di norma, le placche iniziano a dissolversi dal centro dell'area interessata.
  • Remissione incompleta: rimangono piccole lesioni sui gomiti e sulle ginocchia. Se la terapia complessa non è stata avviata in tempo, le placche non subiscono alcun cambiamento e rimangono sul corpo. Questa vecchia forma di psoriasi non è affatto curabile.

La complessità della psoriasi sui gomiti e sulle ginocchia risiede nel fatto che è possibile lo sviluppo dell'artrite psoriasica. In questi casi, il paziente nota un pronunciato gonfiore degli arti, una deformazione delle unghie, un forte deterioramento del benessere e un forte dolore alle articolazioni.

psoriasi sul cuoio capelluto

Come inizia la malattia sulla testa?

Il cuoio capelluto, purtroppo, è la sede più comune di psoriasi. Questo fenomeno non è casuale, poiché è in questo luogo che la pelle è soggetta a continue influenze meccaniche e di altro tipo (pettinatura, scelta di prodotti per l'igiene sbagliati, ecc. ).

I sintomi tipici della fase iniziale della malattia sono:

  • Prurito e irritazione;
  • La comparsa di piccole ferite e abrasioni dopo il graffio e come risultato dei tentativi di graffiare l'area pruriginosa;
  • Grandi tubercoli sotto i capelli e significative placche rosse;
  • La comparsa di squame grigie nei capelli, che si formano a causa del desquamazione della pelle nelle lesioni.

È possibile distinguere la psoriasi del cuoio capelluto da altri tipi di malattie dermatologiche dal fatto che anche con un processo infiammatorio luminoso, i capelli non cadono.

A seconda della forma della psoriasi del cuoio capelluto, possono comparire placche di colore rosso o addirittura viola o vesciche completamente piene di pus.

Molto spesso, la psoriasi della testa è localizzata in tali aree: sopra le orecchie, dietro di esse; nella fronte; nella parte posteriore della testa; sulla nuca; nello spazio tra i capelli. Ci sono anche due fasi di questo processo patologico, che si distingue per i suoi sintomi:

  1. Stadio lieve della psoriasi: le lesioni sono piccole e singole, ricoperte da piccole squame di piccole dimensioni;
  2. Stadio grave: tutta la pelle con l'attaccatura dei capelli è interessata; le placche sono grandi e spesse; la pelle si lesiona facilmente a causa di una forte diminuzione dell'elasticità.

È estremamente importante notare che, in base alle caratteristiche individuali del corpo del paziente, la psoriasi può assumere la forma di un piccolo difetto estetico. In questo caso, il paziente non prova assolutamente alcun disagio.

Oppure, capita che la psoriasi porti a un significativo deterioramento della qualità della vita. A causa del prurito debilitante, del deterioramento del benessere generale, una persona che soffre di psoriasi non può condurre una vita normale e piena.

psoriasi sulle unghie dei piedi

Come riconoscere l'insorgenza della psoriasi sulle unghie

La sconfitta delle unghie con la psoriasi è espressa da un cambiamento nella forma, nella lunghezza, nello spessore della lamina ungueale. Se la psoriasi colpisce la radice dell'unghia, il paziente nota i seguenti sintomi:

  • L'aspetto dei pozzi sulla lamina ungueale;
  • Rossore al pozzo, segno di capillari congestionati;
  • A causa dell'accumulo di bolle, all'interno dei bordi della lamina ungueale compaiono macchie bianche;
  • La plastica delle unghie si sgretola, sbiadisce, perde colore.

Nei casi in cui la psoriasi colpisce il letto ungueale (il tessuto su cui giace la lamina ungueale), compaiono i seguenti sintomi:

  • L'unghia cambia colore in giallo-marrone, sulla placca compaiono aree scolorite.
  • Sul terzo distale della lamina ungueale si notano emorragie (sindrome della macchia d'olio). In altri gufi, piccole linee verticali nere appaiono più vicine alla punta delle dita.
  • Lo strato corneo della pelle cresce.
  • La lamina ungueale, con una forma di psoriasi che non è stata curata in tempo, viene scollegata dal letto.

Poiché la malattia ha diverse forme e fasi, i segni caratteristici differiscono:

  1. Psoriasi a ditale. Questa forma non ha ricevuto invano un tale nome: la lamina ungueale con psoriasi nel caso sopra è simile alla superficie di un ditale. Piccole fossette disposte casualmente compaiono su tutta l'unghia.
  2. Onicolisi: con questa forma di psoriasi, la lamina ungueale si separa gradualmente dal letto, mentre il paziente non avverte alcun dolore. Non c'è nemmeno una risposta infiammatoria. Poiché durante il processo patologico lo sporco si accumula tra la pelle e l'unghia e l'epidermide esfolia, l'unghia diventa gialla o bianco-grigiastra e talvolta si avverte un odore sgradevole.
  3. Onicomadesi: la lamina ungueale è separata dalla pelle, ma a differenza della forma sopra descritta, ciò accade abbastanza rapidamente. Questa forma non è praticamente trattata.
  4. Trachionichia: l'unghia diventa ruvida, la superficie è irregolare. Una delle varietà di questa forma è la koilonychia. Un sintomo distintivo è la flessione della lamina ungueale compattata verso l'alto.
  5. Emorragie subungueali. È caratterizzato dalla comparsa di macchie rosa o rosse sotto le unghie. Tali emorragie possono acquisire una tinta marrone o nera.
  6. Paronichia psoriasica: si ispessisce e si infiamma ad eccezione dell'unghia e della pelle circostante. Questa forma è caratteristica di altre forme comuni di psoriasi.

Oltre al disagio fisico, in cui il prurito si unisce al dolore, il paziente sperimenta anche sofferenza psicologica. Il motivo è che le unghie, soprattutto sulle mani, acquisiscono un aspetto antiestetico ed è estremamente difficile affrontarlo.

sintomi di psoriasi sulle unghie

Che aspetto ha l'inizio della malattia sul viso

La pelle del viso non è un sito tipico per lo sviluppo della psoriasi. Più spesso qui viene diagnosticata la forma seborroica della psoriasi volgare che, se non trattata in tempo, si diffonde al cuoio capelluto e oltre. A prima vista, sembra che il paziente abbia una grave forfora.

Di solito, la psoriasi sul viso inizia a svilupparsi in inverno o entro la fine dell'autunno. La prima cosa che il paziente sperimenta è un forte, a volte insopportabile, prurito. I sintomi generali sono molto simili alle eruzioni allergiche o alle normali irritazioni cutanee. I sintomi sono:

  • Piccole macchie appaiono sulla pelle, le dimensioni della testa delle macchie. Sono concentrati principalmente nelle guance e nella fronte.
  • Con il progredire della psoriasi, le papule si uniscono per formare noduli sodi e rosso pallido.
  • L'eruzione cutanea raggiunge il triangolo nasolabiale e il naso, copre la zona frontale, le labbra, le aree dietro le orecchie.
  • Le placche formate sono ricoperte da squame, che si staccano facilmente e indolore.
  • Quando le squame vengono separate dalla pelle colpita, si apre la pelle scarlatta, ricoperta da una pellicola terminale (più simile alla lucentezza).
  • Con un'ulteriore esfoliazione dello strato superiore delle placche, sotto di esse compaiono inclusioni sanguinolente.

Se questo tipo di lichene colpisce gli adulti, nel paziente appare la cosiddetta "corona" psoriasica, che è una concentrazione di papule al confine con l'attaccatura dei capelli.

Si formano croste purulente, che gradualmente si rompono e causano al paziente un forte disagio e dolore.

In questo momento, il paziente avverte un prurito insopportabile, ma è severamente vietato pettinare le aree interessate, perché al posto delle papule possono rimanere cicatrici completamente antiestetiche.

Le differenze nei sintomi dipendono anche dallo stadio di sviluppo della malattia:

  • La psoriasi progressiva sul viso è espressa dalla comparsa di un'eruzione cutanea che cresce rapidamente e forma grandi focolai. La pelle colpita si distingue per la sua superficie rosso brillante, che si stacca e prude gravemente. Se provi a pettinare tali aree della pelle, compaiono nuove eruzioni cutanee.
  • Fase stazionaria: in questa fase non si formano nuove papule. Le vecchie papule acquisiscono una tinta bluastra, mentre gradualmente scompaiono, desquamazione e prurito scompaiono.
  • Nella fase regressiva, tutti i sintomi scompaiono. I noduli si dissolvono gradualmente, l'area interessata diventa pallida e gradualmente il colore della pelle si uniforma.

Poiché la psoriasi sul viso è più facile da trattare nelle prime fasi, dovresti cercare immediatamente l'aiuto di un dermatologo. In caso contrario, i difetti estetici potrebbero rimanere per sempre.